La croce e la spada - Italo Martinelli






"La croce e la spada" di Italo Martinelli è un libro davvero speciale. Speciale perché non si limita a essere un romanzo storico ma possiede anche tutte le caratteristiche del saggio, pur eludendone la complessità e l’osticità che talvolta caratterizza questo genere di pubblicazioni. 


Sinossi:

"La croce e la spada (1117 - 1128)" è il primo di venti volumi basati su un'antica chronica medievale. L'intera opera narra le vicende della città di Verona dall'origine del libero Comune sino all'ascesa al potere di Cangrande della Scala, attraverso una narrazione agile ma accurata e storicamente approfondita. Italo Martinelli ci presenta una narrazione cronologica scandita dagli anni che corrono tra il 1117 e il 1128, proponendoci un viaggio nel tempo fra le contrade medievali di Verona, Mantova, Venezia, Firenze, Roma, Gerusalemme, Costantinopoli e molte altre città, facendoci incontrare tanti personaggi presenti in questi luoghi in quella precisa epoca, protagonisti della storia come Giotto, san Francesco d'Assisi, Dante Alighieri, riuscendo a cesellare un mosaico che resta in equilibrio tra verità storica e finzione letteraria.



Italo Martinelli
Illuminante è la citazione, ad inizio opera, di Turranio Ruffino:

“Il nostro scopo non è cercare il plauso di chi legge ma il frutto di chi vuol progredire.”

E Italo Martinelli guida passo passo il lettore alla scoperta dei fatti e dei personaggi che, protagonisti o semplici comparse che fossero, fecero la storia di Verona e altri centri urbani tra gli anni 1117 e 1128 d.C.

Il romanzo si apre con il terremoto che colpì Verona all’inizio di gennaio del 1117, seguendo i drammi delle persone coinvolte e ricreando uno spaccato della vita di allora. Il lettore viene immerso fin da subito nelle atmosfere del tempo.

Il racconto si dipana scandendo la misura dei giorni e dei mesi. La protagonista assoluta rimane sempre la Storia mentre le vicende dei personaggi si susseguono, incrociano o disperdono posizionandosi come tasselli di un grande mosaico, il cui disegno globale può essere compreso solo scostandosi da essi. 

Ogni tassello però è importante e viene quindi reso vivido nella sua narrazione, dalla storia di personaggi famosi come Matilde di Canossa e la situazione lasciata alla sua morte, fino al dramma umano di figure minori ma pregnanti come la monaca Armengarda. Dagli intrighi al soglio pontificio e i rapporti con l’imperatore e i vescovi, fino alla quotidiana e faticosa costruzione della propria esistenza da parte del popolano Grimaldo.

Ritratti magistrali di vita rurale, monastica, nobile o religiosa si intrecciano con la superstizione che serpeggia tra le esistenze di tutti, dove le ombre del passato pagano si sovrappongono al Cristianesimo ormai imperante.


Interno basilica san Zeno a Verona


Di questo romanzo ho apprezzato molto la contestualizzazione e i riferimenti ai resti romani ancora presenti in abbondanza in quel periodo. Bella e triste la vicenda del prete Epone e della sua ricerca, nella catacomba della necropoli romana presso la sua chiesetta di san Procolo, delle spoglie del suddetto martire per dimostrarne la maggiore antichità rispetto a quelle di san Zeno e contrastare così lo strapotere dei Benedettini. 

Invidie, rancori e omicidi si consumano nella colpa e nel desiderio di espiazione che cerca nella volontà divina la sua ultima ragione d'essere.

Davvero tanti sono gli eventi e i personaggi ritratti in quest’opera che è impossibile menzionarli tutti. Ogni pagina pulsa di ricerca storica che si trasforma in immagine nella mente del lettore.

Lo stile è ricercato e ricco di citazioni latine, ma al contempo di semplice immediatezza. La croce e la spada non può essere certo definito “romanzo da ombrellone” o di intrattenimento: esso richiede una lettura misurata per assaporarne appieno la qualità e la mole di informazioni che racchiude tra le pagine.



È un libro che consiglio a tutti gli appassionati di Storia ma anche a coloro che vogliono immergersi e “respirare” l’aria del XII secolo.

Isabel Giustiniani





Titolo: La croce e la spada - Anno Domini 1117-1128

Autore: Italo Martinelli

Editore: Sometti

Pagine: 312

LINK

Leggi l'intervista allo scrittore.


Etichette: , , , , , ,