S.P.Q.R. Il gioco di ruolo che fa vivere l'antica Roma



È possibile oggi vivere un'avventura nella Roma del II sec. d.C? Questa è la possibilità che ci viene offerta dal gioco di ruolo on-line S.P.Q.R., un'ambientazione che ricrea l'Impero Romano durante il regno di Publio Elio Traiano Adriano.
 

I giochi di ruolo sono stati in passato – e lo sono tuttora in alcuni ambienti – spesso malvisti, considerati nel migliore dei casi alla stregua di passatempi per bambini o come una sorta di strascico infantile nelle persone più adulte. La loro evoluzione nelle modalità nonché tipologie di applicazione ha però dato spazio nel tempo a diversi interessanti sviluppi. Pur non perdendo la componente ludica, essenziale come motore di aggregazione e socializzazione, il gioco di ruolo oggi può rivestire anche funzioni educative e di informazione.
Ne è esempio proprio S.P.Q.R. che, con la sua accurata e precisa ricerca di informazioni storiche, riesce a ricreare un ambiente fedele al periodo che vuole rappresentare. In questa sorta di palco virtuale si muovono i giocatori interpretando dei caratteri e rivivendo così molti avvenimenti coerenti con il periodo, come ad esempio la ricostruzione del Pantheon o il festeggiamento dei Saturnalia.
Ecco che il gioco di ruolo diventa strumento per scoprire civiltà antiche o venire a conoscenza di usi e costumi di una determinata epoca storica. In un modo piacevole e divertente, quale è il gioco, si apprendono dettagli storici che fanno accrescere la propria cultura personale.

Che S.P.Q.R. sia un'iniziativa virtuale di qualità balza subito all'occhio nel vedere con quanta cura siano stati redatti regolamento e ambientazione. Particolarmente ricche di informazioni sono la Guida ai luoghi di Roma e la Guida al Gioco, dove vengono illustrati in maniera concisa ma esauriente tutti gli aspetti della vita romana nel II sec. d.C. (edifici, lavoro, stipendio, cibo, studio, cure mediche, sacrifici, compravendita schiavi, ecc.). Inoltre, facendo riferimento alla normativa italiana sulla tutela dei minori, lo staff precisa che il gioco è vietato ai minori di 14 anni ed elenca poi una serie di regole per i partecipanti che rendono subito chiaro come “si giochi ma non si scherzi”. La formulazione di regole chiare e precise, e naturalmente il loro rispetto, sono fattori vitali per il buon funzionamento nel tempo di qualsiasi comunità.


La modalità di gioco è un Play-By-Chat, ossia la trama viene portata avanti dai giocatori tramite una chat testuale dove è possibile postare in tempo reale le azioni compiute dal proprio personaggio. L'immedesimazione in qualcuno vissuto in un'altra epoca è essenziale per creare vicende realistiche interagendo con gli altri personaggi. Spesso viene chiamato in causa anche il “fato” che altri non è che una persona preposta a creare situazioni di gioco interessanti e a mettere alla prova i giocatori stessi.

S.P.Q.R. è una comunità relativamente giovane, dal momento che nasce nel 2010 da un gruppo di appassionati di storia romana, ed è stata aperta al pubblico solo a partire dall'anno seguente. L'età media degli utenti attivi è oltre i 30 anni a testimonianza di come la Storia, presentata in maniera accattivante e con la possibilità di immergervisi, possa essere un polo di interesse per tutte le fasce di età. 

Isabel Giustiniani




S.P.Q.R.


ENTRA NEL GIOCO


Etichette: ,